BraDypUS
COMMUNICATING CULTURAL HERITAGE

Nato nel 2008 come società di consulenza e servizi ad alto contenuto tecnologico dedicati ai Beni Culturali, e opera per conto di committenti pubblici e privati, enti di ricerca e fondazioni nazionali ed estere.

Nuova uscita:“Il cinema nel fascismo”

È disponible sul nostro portale libri il terzo volume della collana OttocentoDuemila, Italia-Europa-Mondo: “Il cinema nel fascismo” a cura di Gianfranco Miro Gori e Carlo De Maria, con postfazione di Goffredo Fofi.

La genesi di questo libro si colloca all’interno di una rassegna pluriennale dedicata allo studio della storia contemporanea attraverso il cinema, nella convinzione che si possa capir meglio la storia della società italiana, in particolare quella del Ventennio, ricostruendo la storia del suo cinema. Mussolini e il fascismo, infatti, fecero del cinema una presenza culturale ed economica di grande rilievo nella vita del paese e nella formazione dell'immaginario collettivo. L’interesse del regime per il cinema non si traduceva automaticamente nel realizzare film di pura e semplice propaganda. Pur non mancando la censura, si preferiva, anzi, evitare l'insistenza propagandistica nelle storie che il cinema raccontava, riservandola invece ai documentari d'attualità dell’Istituto Luce, decisamente ideologici e “pubblicitari” del fascismo.

Maggiori informazioni e indice completo sul nostro portale libri: http://books.bradypus.net/cinema_nel_fascismo.